ArgoIT.com

Argo Comunicazioni Argo Comunicazioni Argo Comunicazioni Argo Comunicazioni Argo Comunicazioni
Il futuro è efficienza energetica e rivoluzione digitale grazie alle smart city, le cittá intelligenti

Il futuro è efficienza energetica e rivoluzione digitale grazie alle smart city, le cittá intelligenti

"La cosa migliore riguardo al futuro è che arriva solo un giorno alla volta."
(Abraham Lincoln)

Argo continua la sua ricerca e i suoi studi quotidiani nel campo delle energie, con particolare riferimento all’efficientamento e risparmio energetico e relativamente al mondo delle Comunicazioni e Digital Device.

David Harvey, smart city ed efficienza energeticaSettori di una certa caratura che toccano la nostra quotidianità, relativi alle opere, ai progetti e alle costanti ricerche e studi, realizzati e approfonditi dall’Uomo per un mondo sempre più verde e un maggior rispetto dell’ambiente.
Ciò detto, quale miglior citazione per motivare e dare man forte alla costante ricerca della nostra Azienda nei settori sopracitati se non quella di David Harvey, docente di antropologia e geografia della City University di New York, il quale ha affermato che

"La città è il mondo che l'uomo ha creato. La domanda sul tipo di città che vogliamo non può allora essere separata da altre domande sul tipo di persone che vogliamo essere, sui legami sociali che cerchiamo di stabilire, sui rapporti con l'ambiente naturale che coltiviamo, lo stile di vita che desideriamo e i valori estetici che perseguiamo"


Una definizione che abbraccia perfettamente il nostro core business aziendale il quale mira ad un futuro più green, alimentato da progetti volti ad un miglioramento efficace basato su una costante diminuzione delle emissioni di anidride carbonica e una sempre maggior efficienza energetica degli edifici e soprattutto delle città stesse attraverso una rivoluzione digitale sinonimo di "cambiamenti sociali, economici e politici", grazie all'avvento della digitalizzazione di gran parte degli accessi all'informazione.

Attualmente le città coprono il 2% della superficie terrestre; accolgono il 50% della popolazione mondiale la quale vi consuma il 75% dell'energia, emettendo l'80% della quantità complessiva di anidride carbonica. Se l'urbanizzazione è stata la chiave di un modello economico, oggi la questione ambientale, quella demografica e la persistente crisi spingono al cambiamento, che comincia dalle nostre abitazioni, divoratrici del 50% fabbisogno energetico europeo.

Il Professor Roberto Pagani, docente presso il Politecnico di Torino spiega:

"La città è prima di tutto il luogo dell'interazione sociale. Le città diventate troppo grandi, o troppo inefficienti, non riescono ad assolvere il principale compito. Occorre un nuovo sviluppo economico per rilanciare i programmi urbani".

SMART CITY: LE CITTÁ … INTELLIGENTI

La sfida sta nel rendere concreto il concetto di "Smart City": una "città intelligente" per traduzione, in grado di stare al passo con la rivoluzione digitale e l'innovazione, per migliorare la qualità della vita e dare un nuovo impulso all'economia.

Solar Decathlon 2014: progetto italiano vincitore in bioediliziaL'Italia detiene un esempio concreto, per quanto riguarda l'architettura sostenibile, del concetto di "città intelligente".Sicuramente un grande primo passo verso le "smart city", grazie alle ricerche e agli studi applicati da 50 studenti dell'Università Roma Tre dove, per l’appunto, troviamo un esempio tangibile di ciò che dovrebbe caratterizzare una "città intelligente".
Questi studenti si sono imposti con il progetto "RhOME for density" nella massima competizione mondiale tra università, Solar Decathlon 2014, per progetti edilizi innovativi. Una soluzione abitativa ecosostenibile e a basso costo, per la riqualificazione di un quartiere periferico.

"Abbiamo puntato su alloggi energeticamente autosufficienti, in grado di dialogare con l'utente, che è nella condizione di sfruttare al meglio tutta la tecnologia implementata; dall'apertura della casa al consumo energetico. Ora, però, non dovremmo accontentarci di questo successo, bensì tradurlo in realtà: dal prototipo al prodotto con la convergenza tra il mondo della ricerca, istituzioni e imprese",

spiega Chiara Tonelli architetto e docente di Tecnologia dell'architettura.

I PROGETTI IN ITALIA E LE SPERIMENTAZIONI A LIVELLO EUROPEO

Citymobil 2 efficientamento trasporto pubblicoA livello europeo sono molte le sperimentazioni work in progress: sul fronte della mobilità e dei trasporti pubblici, per esempio, sta decollando City Mobil 2, un progetto pilota partito nel 2011 ad Oristano (una tra le sette città europee che parteciperanno al progetto), nato per la sperimentazione di sistemi di trasporto pubblico con veicoli stradali elettrici senza conducente, che a medio termine potrebbe diventare uno strumento utile per le nostre aree urbane, al fine di considerare l’automobile come un servizio, non più come un bene.

In Danimarca, sull'Isola di Bornholm, 2000 famiglie testano EcoGrid, "L'eolico intelligente dei danesi", un progetto sperimentale per risparmiare energia e tenere sotto controllo il proprio fabbisogno di energia in casa regolandone i consumi. Si tratta di un sistema in cui la rete elettrica delle abitazioni e delle impresi locali è stata abbinata ad una speciale "smartbox" in grado di comunicare ad un sistema computerizzato, in tempo reale, informazioni su eventuali sprechi di energia e sul costo dell’elettricità in un determinato momento.
Bornholm Danimarca progetto Ecogrid efficienza energetica e eolicoLa smartbox regola inoltre l'illuminazione in casa e spegne il riscaldamento non appena la temperatura supera una certa soglia. Il sistema informatico infatti, di volta in volta, calcola il costo dell’energia e, a seconda delle condizioni metereologiche, invita gli abitanti a ridurre i consumi in caso di giornate in cui il vento è scarso o nullo. Una rete di informazione e distribuzione elettrica "intelligente" quindi, in grado di rispondere al fabbisogno energetico dei consumatori e incentivare un comportamento intelligente da parte degli utenti.
Nel giro di due anni la sperimentazione sarà allargata ad altre parti del paese scandinavo e nel 2020 si prevede che metà dell'elettricità nazionale verrà fornita dall'eolico.

Di fondamentale e determinante importanza è il ruolo svolto dalle Imprese, a fronte delle limitate risorse pubbliche: in Olanda, Kuiper Compagnons è una delle Aziende che ha deciso di scommettere sul cambiamento.

Kuiper Compagnons, con cent'anni di attività alle spalle per quanto riguarda la pianificazione e la progettazione urbana regionale ed ambientale, l'ha fatto. In dieci anni ha concepito a Heerhugowaard la "città del sole" (la più estesa area residenziale con zero emissioni di CO2) e ora, su quel modello, agisce in tutto il mondo edificando "smart cities".

"Il futuro è molto aperto, e dipende da noi, da noi tutti.
Dipende da ciò che voi e io e molti altri uomini fanno e faranno, oggi, domani e dopodomani.
E quello che noi facciamo e faremo dipende a sua volta dal nostro pensiero e dai nostri desideri, dalle nostre speranze e dai nostri timori.
Dipende da come vediamo il mondo e da come valutiamo le possibilità del futuro che sono aperte."
(Karl Popper)

È grazie ad affermazioni come queste che, anche noi di Argo, desideriamo fare la nostra parte, portando avanti il nostro credo aziendale che, ormai da più di dieci anni, ci accompagna giorno dopo giorno:

"Lavoriamo bene oggi, per un domani sereno".





INTERNET VOLA WiFi Ufficio e Casa

INTERNET VOLA WiFi Ufficio e Casa

Login

Argo File Server

L'articolo più letto

Tanti progetti formativi per le scuole primarie a Verona
Tanti progetti formativi per le scuole primarie a Verona

Mentre il CONAI chiama all'appello le scuole primarie e secondarie d’Italia invitandole a...