ArgoIT.com

Argo Comunicazioni Argo Comunicazioni Argo Comunicazioni Argo Comunicazioni Argo Comunicazioni
Bando per efficientamento energetico in Veneto da 12 milioni di euro per le PMI

Bando per efficientamento energetico in Veneto da 12 milioni di euro per le PMI

La Regione Veneto ha pubblicato un nuovo bando che prevede l'erogazione di contributi in conto capitale per la diagnosi, l'efficientamento energetico e l'installazione di impianti a fonti rinnovabili rivolto alle micro, piccole e medie imprese (PMI)

Nello specifico, è stato approvato dalla giunta veneta un bando con una dotazione di 12 milioni di euro per l'incentivazione alle imprese che effettuano interventi finalizzati:

  • al contenimento della spesa energetica
  • alla riduzione delle emissioni di gas climalteranti
  • alla valorizzazione delle fonti rinnovabili

secondo le opportunità di risparmio energetico individuate e quantificate dalla diagnosi energetica, eseguita da parte di un EGE certificato UNI-CEI 11339-2009.

Ne dà comunicazione l'assessore regionale allo sviluppo economico e all'energia precisando che il provvedimento fa riferimento all'azione 4.2.1 del POR FESR 2014-2020 e commenta:

"Con questo nuovo bando si conferma l’attenzione della Regione del Veneto per le piccole e medie imprese, stimolando gli investimenti in ricerca e innovazione e ponendo attenzione alla sostenibilità ambientale".

Il bando è rivolto alle PMI operanti nei settori del commercio, industria, artigianato e turismo e servizi e stabilisce che la domanda di contributo deve essere compilata e presentata esclusivamente per via telematica, a partire dalle ore 10.00 del giorno 15 giugno 2017 fino alle ore 18.00 del 31 luglio 2017. I progetti di efficientamento energetico dovranno essere conclusi entro il 16 luglio 2018, mentre la rendicontazione di spesa dovrà essere presentata entro il 31 luglio 2018. Requisito essenziale ai fini della presentazione della domanda è la diagnosi energetica pre-intervento.

Sono ammissibili i progetti che si articolano nelle seguenti tre fasi:

  • Fase 1: valutazione ante intervento del fabbisogno energetico annuo complessivo dell'unità operativa oggetto del progetto e individuazione delle opportunità di risparmio energetico e di riduzione delle emissioni di gas climalteranti attraverso diagnosi energetica (in conformità all'allegato 2 al Dlgs n. 102/2014);

  • Fase 2: elaborazione e sviluppo del progetto di contenimento dei consumi e delle emissioni sulla base degli interventi previsti dalla diagnosi energetica, tramite progetti di efficientamento energetico e di autoconsumo da fonti rinnovabili;

  • Fase 3: valutazione post intervento di raggiungimento dell'obiettivo di progetto nonché di risparmio energetico e di riduzione di emissioni di gas climalteranti, attraverso relazione tecnica asseverata oppure diagnosi energetica (in conformità all'allegato 2 al Dlgs n. 102/2014).

L'agevolazione è pari al 30% della spesa rendicontata ammissibile; non possono essere presentate domande di partecipazione i cui progetti comportano spese ritenute ammissibili per un importo inferiore a 100.000 euro. 

La Divisione Energie di Argo può vantare al suo interno la presenza di uno tra i primi dieci Esperti in Gestione dell'Energia ufficialmente certificati e qualificati a livello Europeo UNI-CEI 11339-2009 per effettuare Diagnosi Energetiche mirate oltre ad appropriate perizie e/o valutazioni economiche nella definizione di specifici business plan e precisi piani di rientro economico in relazione all'investimento energetico.

Per ulteriori informazioni al fine di verificare la presenza dei requisiti necessari per usufruire del nuovo bando per efficientemente energetico in Veneto, vi invitiamo a prendere contatto direttamente con il nostro personale.




La nuova filosofia strategica: Content Marketing VS Pubblicità Tradizionale

La nuova filosofia strategica: Content Marketing VS Pubblicità Tradizionale

L'articolo più letto

Celle a combustione: il mercato è in crescita
Celle a combustione: il mercato è in crescita

  Fonte: www.rinnovabili.it Nonostante le dimensioni ancora ridotte dell’industria delle...