ArgoIT.com

Argo Comunicazioni Argo Comunicazioni Argo Comunicazioni Argo Comunicazioni Argo Comunicazioni
Stop alla plastica nelle stoviglie monouso dal 2020 in Francia e luce verde ai materiali biodegradabili

Stop alla plastica nelle stoviglie monouso dal 2020 in Francia e luce verde ai materiali biodegradabili

Spesso Argo tratta argomenti relativi al rispetto ambientale e l'ecologia, rivolgendosi non solo al mondo degli adulti, che con il loro esempio dovrebbero educare e responsabilizzare i giovani, bensì anche al mondo dei bambini.
Questo, grazie al progetto formativo "Ri Creazione con Mr Kilowattora, la scuola primaria alla scoperta del riciclo dei rifiuti", un progetto educativo rivolto alle scuole primarie che desiderano affrontare il riciclo, come tematica così quotidiana ed attuale, sensibilizzando i propri alunni nonché futuri cittadini in merito al riciclo dei materiali.

Allargando lo spettro geografico al di fuori del Bel Paese, una misura da prendere come esempio la presenta la Francia che dice addio dal 2020 alle stoviglie di plastica monouso con una legge entrata in vigore il 30 agosto scorso, che impone la sostituzione delle stoviglie di plastica monouso con le biodegradabili.

I francesi dovranno sostituire la plastica di piatti, bicchieri, posate di plastica usa e getta e sacchetti per la spesa dello stesso materiale, con materiali eco-friendly e biodegradabili, per la salvaguardia dell'ambiente.

Nel 2020 scatterà il divieto di produzione, vendita ed anche cessione gratuita delle stoviglie monouso di plastica e i produttori hanno tempo fino a quella data per sostituirle con prodotti realizzati con materie organiche biodegradabili, bio-based (cioè da fonti rinnovabili) per tutto o in parte.

Ogni anno in Francia sono prodotti 4,73 miliardi di bicchieri di plastica e solo l'1% di questi viene riciclato. Molti Paesi europei e alcuni stati Usa hanno già adottato misure contro gli "shopper" di plastica ma la Francia è la prima a prendere provvedimenti così ampi contro le stoviglie di plastica.

Enzo Favoino, coordinatore scientifico di Zero Waste Europe è uno dei massimi esperti su gestione dei materiali post consumo, riduzione e raccolta differenziata e da sempre attento ai temi della riduzione delle plastiche e degli standard di settore per la loro sostituzione (standard alla cui definizione ha peraltro partecipato, all'inizio degli anni 2000). Egli stesso afferma, in un'intervista di ecodallecitta.it:

"La Francia è il primo paese al mondo a vietare le stoviglie monouso in plastica e questo è certamente uno sforzo importante. Lavorando da sempre per superare la cultura dell'usa e getta non possiamo che gioire per questo primo importantissimo segnale, sperando che venga seguito presto dall'Italia (primo paese ad adottare il divieto sugli shopper in plastica) e da altri paesi."

Accogliamo di buon grado la speranza di Favoino, auspicando che , effettivamente, questo segnale venga preso alla lettera e seguito molto presto anche dall'Italia.




INTERNET VOLA WiFi Ufficio e Casa

INTERNET VOLA WiFi Ufficio e Casa

Login

Argo File Server

L'articolo più letto

Ambiente e riscaldamento globale: le tecnologie verdi per ridurre le emissioni di gas serra
Ambiente e riscaldamento globale: le tecnologie verdi per ridurre le emissioni...

Esiste realmente la possibilità di ridurre le emissioni di gas/anno di 25 miliardi di...