ArgoIT.com

Argo Comunicazioni Argo Comunicazioni Argo Comunicazioni Argo Comunicazioni Argo Comunicazioni
Perchè la legge sugli ecoreati manca da 15 anni? Finalmente la svolta dal Senato

Perchè la legge sugli ecoreati manca da 15 anni? Finalmente la svolta dal Senato

Da anni si parla di ecoreati: delitti contro l'ambiente, dall'inquinamento al disastro ambientale. E da anni la legge non ha saputo dedicare misure punitive per questo tipo di reati ma da oggi "la musica cambia".

Ecoreati, arriva l'ok definitivo dal Senato: ecco cosa dice la nuova legge e tutte le novità in termini di ambiente.

Finalmente Palazzo Madama ha dato il via alla legge sugli ecoreati che introduce i nuovi reati di inquinamento ambientale, di disastro ambientale, i delitti colposi contro l'ambiente, il traffico e l'abbandono di materiale radioattivo, il reato di omessa bonifica e quello di impedimento al controllo.

L'Aula del Senato ha dato il suo ok definitivo al disegno di legge contro gli ecoreati che introduce nel codice penale i "nuovi" delitti contro l'ambiente con 270 voti a favore, 20 contrarie 21 astenuti.

"Dopo anni di attese e ritardi il ddl Ecoreati è finalmente legge",

ha scritto su twitter il presidente del Senato Pietro Grasso.

"È una giornata storica, il governo mantiene l'impegno",

è il commento del ministro della Giustizia Andrea Orlando.

"Provvedimenti attesi da decenni diventano leggi. Oggi sui reati ambientali. E' proprio #lavoltabuona".

È il commento di Matteo Renzi su Twitter. Il ddl era nato da un testo unificato a partire da una proposta di legge a prima firma del presidente della Commissione Ambiente della Camera, Ermete Realacci e da quelle analoghe di Salvatore Micillo (M5s) e Serena Pellegrino (Sel – AC 1814).

"Siamo finalmente arrivati alla meta grazie ad un lavoro ampio e comune di tutto il Parlamento e alla mobilitazione di venticinque associazioni guidate da Legambiente e Libera. La legge che introduce i reati ambientali nel nostro codice penale è un provvedimento importante che alza l'asticella della legalità e aiuta l'economia pulita. Grazie al quale sarà più facile evitare disastri come quelli di Bussi, dell'Eternit di Casale Monferrato, o della Terra dei Fuochi",

dice Realacci.

Tra le principali novità del ddl contro gli ecoreati, c'è l'introduzione nel codice penale:

  • del delitto di inquinamento ambientale (da 2 a 6 anni di carcere con un multa da 10mila a 100mila euro); quello di disastro ambientale (reclusione da 5 a 15 anni);
  • di traffico ed abbandono di materiale di alta radioattività (da 2 a 6 anni di carcere e multa da 10mila a 50mila euro)
  • del delitto di impedimento del controllo (reclusione da 6 mesi a 3 anni);
  • previste aggravanti in caso di associazione a delinquere di stampo mafioso;
  • raddoppiati i termini di prescrizione per i reati ambientali
  • prevista una diminuzione dei due terzi delle condanne in caso di ravvedimento operoso.

Inoltre, in sede di pena o patteggiamento per reati ambientali sono previsti la confisca dei beni e il ripristino dello stato dei luoghi.
Carcere da 1 a 4 anni e con la multa da 20mila a 80mila in caso di mancata bonifica.
Eliminato il divieto di utilizzare la tecnica air gun per la ricerca di idrocarburi in mare.





INTERNET VOLA WiFi Ufficio e Casa

INTERNET VOLA WiFi Ufficio e Casa

Login

Argo File Server

L'articolo più letto

In Germania, ecco la casa ecologica alimentata ad alghe
In Germania, ecco la casa ecologica alimentata ad alghe

La "casa-alga" si trova a Wilhelmsburg, quartiere di Amburgo, progettata dallo studio austriaco...