ArgoIT.com

Argo Comunicazioni Argo Comunicazioni Argo Comunicazioni Argo Comunicazioni Argo Comunicazioni
Comuni italiani, nuovi nati e piantumazione degli alberi: ora è legge

Comuni italiani, nuovi nati e piantumazione degli alberi: ora è legge

In vigore dal 16 febbraio la legge per i comuni sopra i 15mila abitanti che prevede la piantumazione di un nuovo albero per ogni nuovo nato o adottato nel Comune stesso.

Argo srl, su commissione ed in collaborazione con il Comune di Affi (VR), ha già realizzato con ampia soddisfazione il progetto formativoLa Festa degli alberi – il cerchio della vita: un progetto educativo capitanato dall'ormai noto Mr Kilowattora, il cui scopo è quello di spiegare l’ importanza degli alberi a livello ambientale ed energetico e, nel contempo, proseguire, come nel caso del Comune di Affi, una tradizione storica o “dare il via” ad nuova iniziativa che vede la piantumazione di nuovi alberi per festeggiare i nuovi nati nel Comune.

Un'iniziativa azzeccatissima per rendere più verdi i nostri paesi e città, grazie a questa legge che entra in vigore domani e che obbliga i Comuni sopra i 15mila abitanti a piantare un albero per ogni bambino registrato all'anagrafe o adottato.

L'obiettivo di questa normativa mira all'incentivazione degli spazi verdi urbani, anche se essa stessa esiste in realtà da oltre vent'anni.
L'obbligo di piantare un albero per ogni neonato era stato introdotto in Italia con la legge Cossiga-Andreotti n.113 del 29 gennaio 1992.Progetto formativo per obbligo legge piantagione alberi

Prendendo come base la normativa n.113 del 29 gennaio 1992, la legge n.10 del 14 gennaio 2013 presenta alcune modifiche alla precedente disposizione; questo, per ''assicurarne l'effettivo rispetto'' e non incorrere nuovamente nell'errore del "fare orecchie da mercante".

Nello specifico, l'obbligo non sarà applicato a tutti i Comuni ma, come sopra citato, solo ai Comuni con una popolazione superiore ai 15mila abitanti.
Inoltre, la piantumazione dei nuovi alberi, non interesserà solo le nuove nascite, ma anche tutti i bambini adottati.
Anche le tempistiche sono state rivisitate: infatti la piantumazione degli alberi dovrà essere effettuata entro sei mesi, non dodici come inizialmente indicato, dalla nascita o dall'adozione.

Rigido sarà  il controllo da parte del Comitato per lo sviluppo del verde pubblico istituito presso il ministero dell'Ambiente, sul rispetto di tale normativa a partire da domani.
Da parte loro, i Comuni dovranno comunicare le informazioni specifiche sul tipo di albero scelto per ogni bimbo e il luogo in cui è stato piantato, provvedendo anche a un censimento annuale di tutte le piantumazioni.

Inoltre, per una sempre maggior tutela del verde pubblico, la legge n.10 del 14 gennaio 2013 che entrerà in vigore domani, introduce norme a tutela degli alberi monumentali e ridefinisce la Giornata nazionale dell'albero, celebrata il 21 novembre, che mira a

''perseguire, attraverso la valorizzazione dell'ambiente e del patrimonio arboreo e boschivo, l'attuazione del protocollo di Kyoto'', e prevede attività formative in tutte le scuole.

Argo ha già sperimentato questo tipo di attività educativo-formativa con un risultato davvero sorprendente riflesso dall'entusiasmo dei bambini, dall'interesse delle insegnanti e dell'Amministrazione Comunale.

Se dunque state pensando anche voi a come organizzare al meglio la giornata di piantumazione di nuovi alberi e ad integrare anche attività formative specifiche, non esitate a contattarci via e-mail o con una telefonata allo 045.9691855.

Argo è a Vs completa disposizione per maggiori informazioni e chiarimenti!

Legge obbligatoria piantumazione alberi




INTERNET VOLA WiFi Ufficio e Casa

INTERNET VOLA WiFi Ufficio e Casa

Login

Argo File Server

L'articolo più letto

Nuove lampade a LED per chi rottama le vecchie lampadine
Nuove lampade a LED per chi rottama le vecchie lampadine

Il risparmio energetico è uno dei tanti punti chiave che faranno discutere e progredire il...